Un biglietto di sola andata per Berlino

Quando arriva l’amore non si è mai pronti, ed è proprio ciò che Angela Parise ci mostra in questo piccolo romanzo.

In “Un biglietto di sola andata per Berlino” racconta la storia di un giovane banchiere Hans, che incontra il grande amore della sua vita Marta, giovane studentessa genovese.

In una Berlino freddolosa e cupa inizia la loro storia d’amore, non poco tormentata ma intensa, ovviamente con un lieto fine. La lettura è abbastanza scorrevole, nonostante qualche errore di ortografia e gli sbalzi temporali, che rendono questo libro alquanto un po’ banale.

La storia inizia col piede giusto, coinvolgendo dalle prime pagine il letto ma, immergendosi nella vera sostanza, può lasciare un po’ delusi.

I personaggi non ti colpiscono abbastanza, sembra che manchino di carattere e personalità, tutto decisamente passivo.

Recensione a cura di: Chiara del Piano