Pasta fatta in casa

Un libro per chi ha voglia di “normalità”, quello di Luca Murano.

Pasta fatta in casa – Sfoglie di racconti tirate a manoè infatti null’altro che lo sguardo dell’autore sulla realtà quotidiana che avvolge e permea ciascuno di noi; d’altronde, sin dal titolo, l’autore intende comunicare l’idea di “tradizione”, familiarità, amore per la semplicità.

I diciotto racconti di cui si compone la raccolta hanno per protagonisti personaggi sempre diversi: la vicina anziana e visionaria, una coppia di coniugi alle prese con la figlia lontana, un’altra coppia con la zavorra di un figlio scomparso, un vicino che “lascia in eredità” una tartaruga, la fine di un amore…

Ciò che colpisce è la maestria con cui Luca Murano riesce a tenere incollati i lettori alle pagine –addentrandosi in toni drammatici e/o comici a seconda della situazione narrata – lasciando immancabilmente alla fine di ogni racconto quel senso di vuoto, di smarrimento che attanaglia ciascuno quando un buon libro è finito.

Senz’altro, oltre alle trame, contribuisce al buon esito complessivo dell’opera l’utilizzo di un linguaggio immediato e moderno, che non richiede voli pindarici nell’interpretazione dei concetti espressi e dunque fluisce placidamente.

D’altronde, non crediamo essere un caso il fatto che lo scritto sia stato pubblicato da BookaBookgrazie al contributo dei futuri lettori, cui erano stati concessi stralci dell’opera prima della pubblicazione completa: un vero e proprio – credibilissimo – crowdfunding letterario!