Neurocidio

Neurocidio - Pietro Mallegni

Neurocidio è una silloge poetica dell’autore Pietro Mallegni.

Neurocidio si presenta al lettore come una raccolta di pensieri (sotto forma di poesie) che, come ammesso dallo stesso Mallegni, l’autore ha volutamente “uccidere” per preservare la sua stabilità emotiva e mentale.

Dominano la silloge visioni di morte, pregne di dolore e pessimismo. Un vortice di emozioni, monotematiche, che mettono il lettore di fronte ad una visione rassegnata dell’esistenza umana, per cui sembra non esserci ormai nessun barlume di speranza.

Il turbamento dell’autore si evince anche dalla smania nell’utilizzo della punteggiatura e nel presentare una sintassi spesso fuori dal “comune”.

Neurocidio spicca, senza dubbio, per la sua originalità (tematica e formale) e per la sua capacità di creare un’atmosfera che definirei angosciante.