Europrogettamore

Claudia Mattioli ci ha proposto il suo giovane romanzo: Europrogettoamore.

Vicky conduce una vita tranquilla, felice delle sue certezze: gli amici, la famiglia, il lavoro, ed il suo ragazzo, seppure in modo razionale e distaccato.

Il suo mondo verrà sconvolto dall’opportunità di partire per Bruxelles in Erasmus, dove incontrerà una persona che rivoluzionerà completamente il suo modo di sentire le cose.

 

La storia è coinvolgente e ricca di elementi in cui ogni lettore, in un modo o nell’altro, si identificherà, vivendo in prima persona le situazioni in cui si ritrova la protagonista.

La sintassi è perfetta, il testo è fluido e piacevole. L’autrice Claudia Mattioli descrive luoghi e situazioni in modo così minuzioso che sembra vedere il cielo di Bruxelles in tutte le sue sfumature, le stradine piene di locali e perfino ogni dolcetto mangiato dalla protagonista.

Vicky è una ragazza disillusa, che crede che le famose “farfalle nello stomaco” siano solo leggende metropolitane. Eppure si ritrova a cambiare idea quando i suoi occhi si perdono in quelli di Marco.

Il finale è lasciato un pò all’immaginazione del lettore, che sceglierà per Vicky se accettare o respingere la proposta di Marco.

 

Recensione a cura di: Maria Carlucci