AAA libertà cercasi

AAA libertà cercasi”, nato dalla penna di Umberto Cavazzini, si presenta al lettore come “un collage anacronistico di pensieri e riflessioni”. Attraverso la forma del monologo-diario, l’autore espone qui idee, critiche e riflessioni (raccolte nell’arco di un decennio) sulle tematiche più disparate.

Articolato in tre sezioni (‘Critica globale – Il rigetto atto al cambiamento necessario’, ‘Etica e animo – Serenità, felicità, evoluzione ed espressione personale’ e ‘La trascendenza nella storia – Il sunto della saggezza in una visione coerente’), il libro offre al lettore interessanti spunti di riflessione, tra scene di vita quotidiana, critiche sociali e massime filosofiche.

La struttura dei capitoli, le citazioni, le note a piè di pagina e una scrittura abbastanza scorrevole (ma che andrebbe rifinita e resa, soprattutto in alcuni punti, più matura) facilitano il lettore ad immergersi nell’ ”amalgama multiforme di pensieri liberi e discutibili” che l’autore ci offre con una buona dose di autocritica.

L’autore, con sensibilità e mettendo a nudo se stesso, invita il lettore a conservare quegli ideali dimenticati/disprezzati dalla società attuale, quella stessa società (e i mali che l’affliggono) che lo spinge ora a “rinchiudersi in una gabbia di solitudine” ed a gridare al mondo “AAA libertà cercasi”.

Recensione a cura di Fabio Amato.